cerca
 Home » News ed eventi » News ed eventi » Offerte per il sostentamento dei sacerdoti: segnali di ripresa 

Offerte per il sostentamento dei sacerdoti: segnali di ripresa   versione testuale


Nel 2016 tornano a crescere le Offerte: un segno di responsabilità, partecipazione non comuni dei fedeli nei confronti della propria Chiesa.
 
Una nuova brezza di generosità soffia sulle Offerte per i sacerdoti. La raccolta attraverso i conti correnti postali registra donatori in aumento. E anche se, per il ridimensionamento dell’Offerta media, l’importo complessivo conserva un leggero segno meno, tuttavia il calo appare più che dimezzato rispetto al trend degli ultimi sette anni.
 
I dati noti al 23 gennaio 2017, indicano che i fedeli nel 2016 hanno inviato 83.226 bollettini postali, mentre lo scorso anno, il numero era di 82.113. Ciò significa circa 2.100 bollettini in più, pari a 1,4% di incremento.
 
Era inevitabile però che i continui sacrifici economici richiesti agli italiani avessero una ripercussione negativa sugli importi donati, sebbene meno estesa di quanto la congiuntura facesse prevedere.
 
Nel 2016 ogni fedele ha donato in media 81,54 euro, mentre lo scorso anno 85,15 euro (meno 4,2%).
Ne consegue una leggera contrazione della raccolta: 6 milioni 787 mila euro nel 2016, mentre l’anno precedente la somma era di 6 milione 992 mila euro. Ciò significa poco più di 83 mila euro in meno, un decremento pari al 2,9%.
 
Si ricorda che i dati fanno riferimento al solo canale postale che rappresenta circa l’80% della raccolta totale. Mancano all’appello ancora le offerte raccolte attraverso le banche e gli istituti diocesani, cioè gli altri due canali di afflusso delle offerte. Ne sapremo di più ad aprile.
 
Intanto però alcune considerazioni possono essere anticipate.
A fronte della crescente incertezza finanziaria e politica che hanno caratterizzato soprattutto gli ultimi due mesi del 2016 ed in cui più sarebbe stato comprensibile un freno alle donazioni, i fedeli hanno fatto una scelta di comunione. Infatti il 65% delle offerte pervenute all’ICSC sono state inviate proprio nei mesi di novembre e dicembre, in deciso aumento rispetto allo stesso periodo del 2015.
 
Lo spot, trasmesso in tv e presente nel nostro mediacenter, ci mostra una Chiesa “in uscita”, “sinfonica”, “missionaria” in linea con le parole di papa Francesco e gli offerenti in aumento sembrano non solo condividere questa visione di Chiesa ma a gran voce dimostrano di voler essere loro stessi protagonisti di questo cammino.
 
 
 
 
 
 
 
© Copyright 2010 - Servizio per la Promozione del Sostegno Economico alla Chiesa | E-mail: sovvenire@chiesacattolica.it

Responsabile: Calabresi Dott. Matteo | Via Aurelia, 468 - 00165 Roma (RM) Tel: 06 66398398 - Fax: 06 66398444

Chiesa Cattolica Italiana